Sondaggio

Cosa sperate si concretizzi nel 2015 a BLQ?
Guarda i risultati »

Metar

Cerca nel sito

Ultime foto

885 8 884 11

Guarda il nostro archivio fotografico »

Le nostre guide

Bologna da vivere

Bologna è una città che ha sempre avuto uno spirito anomalo, diverso da altre realtà italiane. Per questo che c’è spesso un continuo peregrinare di persone per vivere queste anormalità che nei loro luoghi non sono riscontrabili. La giovialità, probabilmente la capacità del mettere a proprio agio le persone è sicuramente uno dei punti chiavi di chi abita queste parti. Probabilmente il saper vivere la vita, saper tramandare questo concetto di generazione in generazione, ma anche la tolleranza verso gli altri.

Sono sicuramente scomparsi i tempi della Bologna Felix, però ancora rimane una certa ritualità che unisce tanti fattori di diversa tipologia. Il vivere la notte, il divertirsi, non rinchiudersi, l’apertura verso gli altri, la socialità che si manifesta in varie forme. Questi sicuramente sono gli aspetti cromosomici che distinguono chi vive quà ed è così che altri hanno piacere a venire a Bologna per assaporare questa atmosfera. Molti, specie quelli che da fuori hanno poi abitato specie nel periodo dell’istruzione, quella universitaria in particolare hanno poi cambiato idea. Bologna li ha adottati, avendo sicuramente trovato quà quel che di differenza come nelle condizioni di piacevolezza di vivere probabilmente difficilmente trovabili in altri luoghi. Il bolognese che abita e vive quà probabilmente sicuramente ne percepisce in parte questo effetto, chi ha la possibilità di viaggiare probabilmente se ne rende conto di più di questa sostanziale diversità.

Bologna, quindi sull’onda di questo ha ancora visibili molti luoghi del passato come le osterie, le trattorie dove il piatto di pasta fresca ancora tirato a matterello come base delle minestre è un istituzione, altrimenti si chiude bottega immediatamente. Lo stesso dicasi per i secondi. Culinaria, cultura sono i suoi migliori prodotti, tutto originante da quello che il territorio può dare ma abilmente manipolati per fare rendere il meglio. Un po’ di questo tutto un po’ fa si che Bologna ancora lontano da quà sia sempre vista come una meta comunque da provare e da vivere. Entro porta e fuori porta, per citare il limite della cerchia delle mura, è possibile trovare luoghi sopratutto per il mangiare o per poi trascorrer una sera, ma non fino ad ore normali, anche a notte fonda per divertirsi ascoltando buona musica, facendo due chiacchiere davanti ad un bicchiere di vino.

Ma non solo di sera o di notte, i luoghi dove il vino alla mescita è trovabile tutt’oggi non sono scomparsi, anzi ci sono ancora, forse un po’ meno di prima, ma ancora ci sono, ed è un piacere se avete tempo di godere di questi usi del tempo un pò andato e vivere la vita nella mente e negli usi del tempo perso, cioè lasciando passare il tempo, assaporare e godere i pregi e le bellezze della vita in tutta tranquillità senza i patemi, gli stress, le oppressioni della vita moderna che ha molto cambiato anche noi.

Immergetevi, scoprite, guardate, non abbiate timore, aprite certe porte trovando  poi questi luoghi affascinanti, tranquilli, semplici, ma pieni di significato, a volte anche allegria per i riti che vi si celebrano ogni giorno.